Poultry

Campo libero: Galline perfettamente addestrate

6 dicembre 2020
Frans Smets

Nel villaggio belga di Kasterlee (vicino a Turnhout) Frans Smets (58) e sua moglie Rita (57) gestiscono un allevamento di galline ovaiole ruspanti. Rita ha un lavoro part-time e dà una mano quando è impegnata nella fattoria. Le loro due stalle del 2004 offrono spazio per l'allevamento di 39.500 galline ovaiole ruspanti; nelle nuove stalle del 2010 possono essere allevate 59.500 galline ovaiole ruspanti. Per tutte e tre le case, Frans ha scelto il sistema Jump Start di Vencomatic Group. Frans Smets è stato il primo allevatore di pollame delle Fiandre ad installare il sistema Jump Start di Vencomatic Group nella sua azienda agricola. Con Jump Start, Frans è in grado di fornire uccelli perfettamente addestrati agli allevatori di pollame che acquistano galline da lui.

Prima che Frans Smets diventasse un allevatore di pollame, ha lavorato come falegname per quattordici anni. All'inizio degli anni '90, ha rilevato un allevamento di polli da carne a Kasterlee con due capannoni. Frans: "Ho iniziato con i polli da carne nel 1993. In parte a causa della crisi della diossina, verso il 2003 mi sono chiesto come avrei voluto continuare la nostra attività. Visto che c'era una grande richiesta di galline ruspanti, ho iniziato ad allevarle nel 2004. Il vantaggio dell'allevamento è che si ha regolarmente un periodo di riposo per se stessi. Ciò che ha avuto un ruolo importante è stato anche il fatto che non mi andava di raccogliere le uova". Ha ricostruito i suoi due fienili per l'allevamento di 39.500 galline ovaiole allevate all'aperto. Ha optato per l'allora nuovo sistema Jump Start.

Trappisti

Frans ricorda bene che nel 2004 il venditore del Gruppo Vencomatic si è seduto al tavolo della sua cucina per la negoziazione dei prezzi. L'addetto alle vendite ha avuto una bella storia di vendite su Jump Start quando ha improvvisamente interrotto la sua storia. Frans: "Il venditore mi ha guardato e mi ha detto: 'Beh, come fiammingo, non si compra niente da un olandese, credo'. Poi ho versato un trappista. E qualche altro trappista che abbiamo firmato e la vendita è stata completata".

Frans è stato il primo allevatore di pollame delle Fiandre a installare il sistema Jump Start nella sua fattoria. È stato dichiarato pazzo dai colleghi allevatori di pollame, ma anche dalla gente dell'incubatoio. "Mi hanno detto: 'Di nuovo a piede libero, si torna al punto di partenza'. Ma io credevo in Jump Start e la compensazione per l'allevamento era buona". Nel 2010 Frans ha costruito un nuovo fienile per 59.500 galline ovaiole ruspanti in un secondo luogo un po' più lontano e ancora una volta ha optato per il sistema Jump Start. È particolarmente soddisfatto dell'elevata uniformità del sistema: 93% per le galline brune e 96% per le bianche.

Galline addestrate

Ma meno importante per Frans è che Jump Start è all'altezza della promessa di "galline perfettamente addestrate" che si comporteranno bene in un sistema di voliera. "Dal decimo giorno, l'altopiano del verricello viene tirato su con l'acqua di 4 centimetri alla volta. Così, per raggiungere l'acqua, le galline imparano a saltare sempre più in alto". Alla fine, il livello dell'acqua è di 1,5 metri e le galline possono saltare bene. Frans se ne accorge quando spegne la luce a 17 settimane di sera e le galline sono tutte più in alto possibile nel loro alloggiamento. Frans: "Quando la sera le galline saltano nel sistema, trovano immediatamente acqua e si nutrono al mattino e questo assicura un'elevata uniformità. Questo è anche il grande vantaggio di Jump Start su un sistema a file con acqua e mangime allo stesso livello. Il vantaggio di un sistema a file è che si ha meno lavoro con esso. Quindi opto per un po' più di lavoro, ma con molta più uniformità.

Alla fine della giornata, naturalmente, l'allevatore di pollame che prende le galline da Frans vuole anche animali perfettamente addestrati. Frans vuole che l'allevatore sia contento perché paga molto per le galline ovaiole; deve essere in grado di guadagnarci i suoi soldi e questo significa, tra l'altro, il minor numero possibile di uova da terra. Frans: "Raccogliere mille uova al giorno è davvero un incubo. Ecco perché le galline devono aver imparato a sedersi al piano di sopra la sera, perché poi la mattina depongono le uova nel nido. Questa è l'idea alla base del sistema Jump Start".

Musica pop

Da tre anni ormai, l'allevatore di pollame fiammingo si accontenta del sistema e causa problemi alle galline con il becco intero. Frans: "Il KAT non vuole più le galline che mancano e gli allevatori hanno accettato. Per noia, ma anche quando, per esempio, la salute intestinale non è al 100%, si possono beccare. Soprattutto perché gli animali del sistema Jump Start corrono liberi, bisogna tenerlo d'occhio. Quindi l'erba medica e i sassi da beccare; un sasso ogni 1.000 pulcini. Si tratta anche di regolare l'alimentazione e la luce. E mettere in scena la musica: musica pop dello Studio Brussel. Frans ci dice che mette la musica ad alto volume e questo crea una sorta di "suono mimetico", in modo che le galline non possano essere spaventate da un secchio che cade o dal rumore di un aereo.

Se Frans Smets dovesse ora espandere la sua attività, opterebbe certamente per Jump Start. Frans: "E' per via delle persone che lavorano al Gruppo Vencomatic. È tutta colpa dei polli che ci sono lì. Stanno facendo il loro lavoro, lo si sente. Il loro obiettivo è un sistema che è il più super possibile. Questo significa un sistema in cui sia l'allevatore che i polli si sentono bene. In realtà, Jump Start è la terra bobbiana delle galline: si muovono e saltano e possono andare su e giù ovunque".

Picture of Edwin Vlems

Edwin Vlems
Edwin Vlems is Marketing Manager at Vencomatic Group

Grow your business with
the lowest environmental impact

Two things everyone loves.